Tecnologia ACF

La tecnologia ACF di Kurita previene le incrostazioni e la corrosione.

Le incrostazioni da sali di ammonio rappresentano una minaccia onnipresente nelle raffinerie di greggio. Possono avere come conseguenza condizioni operative insicure con perdite di produzione elevate. La deposizione di sali si riscontra frequentemente nelle colonne principali di frazionamento del cracking catalitico a letto fluido. Elevate concentrazioni di cloruri nelle materie prime residue possono dare inizio a incrostazioni da sali di ammonio. Le basse temperature nell'unità principale di frazionamento degli impianti di cracking catalitico a letto fluido fanno aumentare il rischio di incrostazioni. Le conseguenze negative che ne derivano sono una maggiore caduta di pressione, l'allagamento della sezione superiore e perdite di produzione. Il recupero termico è essenziale nelle unità di processo che vengono azionate tramite reattori. Tipiche unità di processo, in cui si verificano incrostazioni o corrosioni causate da sali, sono gli impianti di idrotrattamento, di idrocracking e di reforming catalitico. Anche gli scambiatori di alimentazione o di scarico degli impianti di idrotrattamento e le colonne di stabilizzazione ne sono ugualmente interessati.

La nuova tecnologia ACF (Ammonium Chloride Free) utilizza i vantaggi di un programma chimico. Gli additivi ACF sono composti liquidi con una fortissima reattività basica. L’ACF reagisce immediatamente con gli acidi forti, quali l'acido cloridrico. La base forte ACF sposta la base più debole, cloruro di ammonio o disolfuro di ammonio, dai suoi sali. I prodotti di reazione dell'ACF hanno un pH neutro e un potenziale di corrosione molto basso. In confronto a questa situazione, un sale di ammonio è dotato di un altissimo potenziale di corrosione.
Questa tecnologia comprende anche, come proprietà, un elevato assorbimento di umidità (molto igroscopico). I sali di ACF possono assorbire umidità dal vapore circostante, in modo da mantenere liquidi i sali di ACF formatisi. Questo impedisce le incrostazioni e la corrosione di sali nelle unità di distillazione del greggio, nelle unità di cracking catalitico (FCC) negli impianti di idrotrattamento, di idrocracking, di reforming e negli altri impianti di processo.

Questo trattamento innovativo si basa su diverse azioni:

  • La base organica molto forte reagisce immediatamente con gli acidi forti, formando un sale liquido di cloruro di ACF.
  • Dal sale di ammonio si libera ammoniaca, che forma il corrispondente sale liquido di ACF.
  • Il prodotto di reazione di ACF ha pH neutro, è molto igroscopico e può essere facilmente eliminato con acqua.

Quali sono i vantaggi offerti dalla tecnologia ACF?

  • Prevenzione delle incrostazioni e della corrosione dovute a sali, mediante la formazione di sali liquidi ACF. Questi sali hanno un pH neutro e un potenziale di corrosione molto basso.
  • Eliminazione di sali di ammonio già formatisi nel corso del funzionamento.
  • Reazione immediata con acido cloridrico e con sali di ammonio, che sono molto corrosivi.
  • I sali di ACF formatisi possono essere facilmente eliminati con acqua di lavaggio o con acqua acidificata. I sali liquidi di ACF sono igroscopici e hanno un potenziale di corrosione molto basso.
  • Garantisce una lunga durata delle attrezzature di processo.
  • Riduce la necessità delle operazioni di pulizia.

Ha bisogno di ulteriore assistenza? I nostri esperti qualificati saranno lieti di offrire maggiori informazioni di persona e individualmente.